Riduzione orario dal 30 settembre 2013

La Ludoteca-Baby Parking L’Albero dei Colori è gestita dalle cinque socie fondatrici dell’omonima Associazione Culturale, che offrono la propria opera a titolo volontario, pertanto attività e orari sono soggetti alla loro disponibilità.

Attualmente gli orari di apertura previsti sono molto ampi, e coprono circa 12 ore giornaliere dal lunedì al venerdì, pur non essendo necessari viste le richieste pervenuteci finora.

Il Consiglio Direttivo stabilisce, a tal proposito, la riduzione dell’orario dal 30 settembre 2013 nei seguenti modi:

 

lunedì-venerdì 9:00-13:00 / 15:00-19:00

sabato 9:30-12:30 / 16:00-19:00

l’orario della domenica rimane invariato.

 

Rimanendo altresì disposte a coprire l’arco previsto di apertura della ludoteca in base alle esigenze delle famiglie (fermo restando suddetta disponibilità).

INAUGURAZIONE

Vorremmo ringraziare tutte le persone che hanno partecipato domenica 8 settembre all’inaugurazione della nostra ludoteca – baby parking!

Grazie a quanti hanno creduto nel nostro sogno, hanno visto concretizzarsi il nostro progetto, hanno collaborato alla sua realizzazione e ci hanno sostenute!

 

Grazie all’ingegnere Valentina Bossini per la realizzazione e la supervisione del sito web,

grazie alla nostra grafica Giulia Bianchi per l’ideazione del logo, dei manifesti, dei biglietti da visita, dell’insegna e di tutta la parte di progettazione grafica,

grazie all’avvocato Tommaso Baricchi per la stesura dello Statuto dell’Associazione L’Albero dei Colori, per la supervisione legale e i preziosi suggerimenti,

grazie al dottore commercialista Alessandro Failli per l’aiuto nell’espletazione delle pratiche burocratiche,

grazie alla Cartolibreria CIEMME e alla Cartolibreria Marzocco per il sostegno e i suggerimenti,

grazie ai negozianti che hanno prestato i loro spazi per informare i clienti sulle nostre iniziative…

e infine grazie ai bambini, perché senza di loro noi non ci saremmo!

Non educare i bambini nelle varie discipline ricorrendo alla forza, ma come per gioco, affinché tu possa anche meglio osservare quale sia la naturale disposizione di ciascuno.
- Platone